Testimonials

La vera missione di GTF in Ecuador, come abbiamo appreso dalla lezione di ieri del Dott. Andrea Maroè, non è solo scalare gli alberi più grandi ma attraverso questa attività misurarli, conoscerli, studiarli e raccogliere una serie di indicatori che possono darci preziose informazioni sull’architettura,  la meccanica e la biodiversità di questi giganti.... e farci comprendere come questi alberi meravigliosi dovrebbero essere considerati come una delle migliori cose del mondo

Carolina Jijon (Direttrice Jardin Botanico de Quito - Ecuador)

I miei studenti mi chiedono quale rapporto ci sia tra lo scalare i grandi alberi e la conservazione della biodiversità... Per me è strano che anche ricercatori di ecologia e biologia non riescano ad individuare questo rapporto che invece per la mia esperienza è così evidente. Penso che qualsiasi sforzo per far conoscere i grandi alberi e salvare il nostro pianeta, in questo momento che ritengo drammatico, sia veramente auspicabile. 

Kelly Swing (Founder and Director of Tiputini Biodiversity Station. Professor with Universidad San Francisco de Quito and Boston University.)

Lo sci di fondo mi ha insegnato a rispettare e amare la natura. Penso che la sua bellezza vada protetta e la salvaguardia dei grandi alberi sia un primo grande passo. 

Per questo condivido e sostengo gli ideali e i progetti della Giant Trees Foundation.

Silvio Fauner (Medaglia d'oro olimpica e mondiale di sci nordico)

L'amore per le piante ci ha unito per oltre 30 anni e gli alberi eterni conserveranno intatta la memoria della nostra passione se sapremo conoscerli e difenderli.

Per questo ho voluto creare la Giant Trees Foundation onlus.

In memoria di mio marito 

Doria Del Medico (Fondatrice di Giant Trees Foundation)