Perché alle radici del mondo c’era un albero e solo gli alberi ci possono salvare.

La nostra promessa

Vogliamo salvare gli alberi,
ma il nostro sogno è cambiare il mondo.

L’albero ancestrale, padre della vita, ha creato la terra e la biosfera.
E’ indispensabile per la salute e la crescita di tutti gli esseri più giovani del bosco.
Da quelli microscopici ai più evoluti.
Foreste vigorose sostengono le popolazioni che con esse convivono e stabilizzano il clima e la biosfera delle Nazioni che le difendono.


Per questo scopriamo gli alberi più vecchi e misuriamo i più alti.
Vogliamo conoscerli, difenderli, curarli e rispettarli.

Lunga vita ai giganti!

Spedizioni

Novembre 2015

Alla Ricerca dei Giganti Sperduti

Resp. Scientifico: Andrea Maroè

Uno sciamano arriva in Italia per conoscere un tree-climber arboricoltore. Dal loro incontro nasce il desiderio di fare qualcosa di eccezionale, mai fatto prima. Misurare, scalandoli, gli alberi della Selva Nublada del Venezuela.

Esploratori

I numeri pricipali

Km percorsi: 2500

Durata spedizione: 33 giorni

N° alberi misurati: 5

N° specie arboree censite: 3

Pianta più alta misurata in arrampicata: 64 m

Pianta più grossa: circonferenza 19 m

Dove nel mondo

Stato: Venezuela

Regione: Yaracuy

Località: La Horqueta, Río Tupe

scopri di più

I Progetti di

Giant Trees Foundation

Il Team

Dicono di noi

I miei studenti mi chiedono quale rapporto ci sia tra lo scalare i grandi alberi e la conservazione della biodiversità... Per me è strano che anche ricercatori di ecologia e biologia non riescano ad individuare questo rapporto che invece per la mia esperienza è così evidente. Penso che qualsiasi sforzo per far conoscere i grandi alberi e salvare il nostro pianeta, in questo momento che ritengo drammatico, sia veramente auspicabile. 

Kelly Swing (Founder and Director of Tiputini Biodiversity Station. Professor with Universidad San Francisco de Quito and Boston University.)

Le Partnership di

Giant Trees Foundation